Vite maledette

Cinque autobiografie apocrife di “artisti maledetti, geni della musica e della pittura, ma privi del dono di saper vivere”.

Irregolari della vita, depressi, folli, assassini, assassinati.

 

Gesualdo da Venosa ( 1566-1613). Principe dei musici, genio musicale senza tempo, assassino della moglie fedifraga e del suo amante, perseguitato dal rimorso.

 

Michelangelo Merisi, il Caravaggio (1573-1610). Uomo incolto ma pittore sommo; rissoso, assassino, ma un genio.

 

Alessandro Stradella, “il Caravaggio della musica” (1643-1682). Donnaiolo impenitente, “L’Orfeo assassinato” da sicari per vendetta.

 

Amedeo Modigliani (1884-1920). “Artista romantico e maledetto”, principe della bohème, corteggiatissimo, morto drogato.

 

Antonio Ligabue (1899-1965). “Al matt”, il matto; folle genio da naif a espressionista tragico; una vita pazza, tra manicomi e capolavori di pittura.

 

Cinquecento anni di storia, di arte italiana, vissuti in prima persona.

 

Irregolari della vita, si raccontano, cominciando dall’episodio chiave della loro esistenza: assassinii, risse, fughe, amori, morti tragiche.

 

Come scrive Andrea Tarabbia, premio Campiello 2019, autore della prefazione:

“Vissuti male, morti peggio; scrivono la propria vita oltre la vita. Non c’è quasi nulla di più straordinario, e di più letterario, di questo."

  • Gesualdo da Venosa

    Gesualdo da Venosa ( 1566-1613).

     

    Principe dei musici, genio musicale senza tempo, assassino della moglie fedifraga e del suo amante, perseguitato dal rimorso.

  • Gesualdo da Venosa

    ERA POCO OLTRE MEZZANOTTE. Ad un segnale, i miei sgherri hanno sfondato la porta della camera da letto di mia moglie. Nel letto, lei, la mia sposa, Maria d’Avalos, e il suo amante, Fabrizio Carafa, duca d’Andria e conte di Ruvo. Nudi.

  • Gesualdo da Venosa

    Gesualdo medita sul cadavere della moglie. Una delle illustrazioni di Léon Lebègue che impreziosiscono il volumetto di Anatole France 'Histoire de doña Maria d'Avalos et du duc d'Andria', Librairie des bibliophiles, Paris 1902.

  • Gesualdo da Venosa
  • Stradella

    Alessandro Stradella, “il Caravaggio della musica” (1643-1682).

     

    Donnaiolo impenitente, “L’Orfeo assassinato” da sicari per vendetta.

  • Stradella
  • Stradella
  • Stradella
  • Stradella
  • Caravaggio

    Michelangelo Merisi, il Caravaggio (1573-1610).

     

    Uomo incolto ma pittore sommo; rissoso, assassino, ma un genio.

     

     

     

  • Caravaggio

    Non so se nel tempo rimarrà qualche mio dipinto a testimonianza della mia opera. Certo mi piacerebbe che, oltre che nelle chiese e nelle collezioni private, qualche mio quadro rimanesse esposto in un qualche museo italiano o, perché no, straniero.

    Al visitatore in estatica contemplazione di quell’opera, potrei suggerire:

    È stato dipinto da Angelo Merisi, detto il Caravaggio, pittore ottimo, uno dei più celebrati maestri dei tempi suoi.

  • Caravaggio
  • Caravaggio
  • Caravaggio
  • Modigliani

    Amedeo Modigliani (1884-1920).

     

    “Artista romantico e maledetto”, principe della bohème, corteggiatissimo, morto drogato.

  • Modigliani
  • Modigliani
  • Modigliani
  • Ligabue

    Antonio Ligabue (1899-1965).

     

    “Al matt”, il matto; folle genio da naif a espressionista tragico; una vita pazza, tra manicomi e capolavori di pittura.

  • Ligabue
  • Ligabue
  • Ligabue
  • Ligabue
  • Vite maldette

    Cinque autobiografie apocrife di “artisti maledetti, geni della musica e della pittura, ma privi del dono di saper vivere”.

    Irregolari della vita, depressi, folli, assassini, assassinati.

ACQUISTABILE ONLINE

RASSEGNA STAMPA

  • Avvenire
    16 ottobre 2020 - Avvenire

    Vito Molinari e gli esercizi autobiografici del caro estinto

  • Gli Amanti dei Libri
    6 ottobre 2020 - Gli Amanti dei Libri

    Vite maledette di Vito Molinari

    Vite maledette di Vito Molinari è un libro davvero particolare, una bella lettura anticonformista per questi tempi dove regna l’omologazione dell’encefalogramma piatto.

  • Cultursocialart
    6 ottobre 2020 - Cultursocialart

    Vite maledette è la storia di cinque artisti maledetti